Vai al contenuto


 
Foto

Obesità e disturbi gastrointestinali

reflusso gastroesofageo obesità

  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 2 risposte

#1 rosalba

rosalba

    Membro ufficiale

  • Moderators
  • 490 Messaggi:

Inviato il 21 January 2015 - 01:17

In uno studio condotto in America sono state considerate 24 voci inerenti sintomi gastrointestinali del tratto superiore e inferiore.  I pazienti obesi avevano una maggiore probabilità di avere sintomi gastrointestinali superiori: sintomi orali, disfagia e reflusso gastroesofageo. Allo stesso modo, i pazienti obesi avevano una maggiore probabilità di avere sintomi gastrointestinali del tratto inferiore come dolore addominale e disordini delle abitudini intestinali.


Gli autori, quindi, confermano che i pazienti con obesità morbigena hanno anche maggiore incidenza di disordini gastro-intestinali, sia del tratto superiore, sia dell’inferiore


  • Thomasot piace questo

#2 Alessandro di MammeMixer

Alessandro di MammeMixer

    Membro

  • Members
  • StellaStella
  • 18 Messaggi:

Inviato il 21 January 2015 - 17:43

Verissimo, l'obesità o il sovrappeso, ma anche la semplice "pancetta" sono da evitare non solo per un semplice fattore estetico ma proprio perché possibile cause o condizioni facilitanti l'insorgenza di numerose patologie del tratto gastroenterico



#3 Valentina di MammeMixer

Valentina di MammeMixer

    Nuovo membro

  • Members
  • Stella
  • 3 Messaggi:

Inviato il 26 January 2015 - 10:37

Inoltre l'obesità è un principale fattore di rischio per la comparsa dell'adenocarcinoma dell'esofago, per la produzione di citochine pro- infiammatorie e pro-cancerogene che possono facilitarne la comparsa di  forme tumorali.







Contrassegnato con uno o più di queste parole chiave: reflusso gastroesofageo, obesità

Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi