Vai al contenuto


 
Foto

Sono solo un medico e cerco di intervenire dove i deboli hanno bisogno di essere aiutati


  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 3 risposte

#1 rosalba

rosalba

    Membro ufficiale

  • Moderators
  • 478 Messaggi:

Inviato il 04 April 2016 - 12:10

Sono solo un medico e cerco di  intervenire dove i deboli hanno bisogno di essere aiutati

 

Ho trovato pubblicato con enorme stupore una lettera che io ho inviato alla mailing list di GuidaGenitori.it e quindi privata, datata  2010, su una pagina di FB a firma di Rosa  attiva in questi giorni riguardante Berlusconi con il quale io non ho nessun tipo di rapporto né personale né tanto meno politico.

 

Nella lettera spiegavo le mie motivazioni per essere scesa in campo elettorale nella regione Lazio, ovvero, nella mia qualità di psichiatra avrei lavorato per sostenere tutte quelle famiglie che convivono quotidianamente con sofferenza  la disabilità mentale. Indicavo e auspicavo che venissero create delle farm agricole per utilizzare lo strumento dell’ergoterapia, modalità largamente utilizzata in altri stati.

 Non solo la lettera è stata pubblicata illegalmente, la legge prevede che non possa essere resa pubblica  senza il mio consenso e per questo ho già attivato la procedura penale,  ma ne viene totalmente alterato il  senso, provocando una serie di interventi denigratori riferiti alla mia persona. Con tutto il rispetto per la libertà d’espressione, queste persone farebbero meglio, prima di pubblicare frasi simili, ad informarsi sul dramma vissuto dalle famiglie che debbono portare sulle proprie spalle la sfortuna di convivere con il disagio psichiatrico.

In questi giorni si parla molto di autismo e del fatto che le famiglie sono abbandonate dopo il raggiungimento del 18mo anno di età. Cito solo qualche passo di alcune interviste rilasciate da alcuni genitori:

 

 

 "Perdiamo l’assistenza sanitaria e manca un servizio autismo per adulti: il rischio è di vanificare tutti i traguardi raggiunti. È insensato. Perché non esiste uno specialista che possa seguire i ragazzi come mio figlio per tutto l’arco della vita?", si chiede Noemi Cornacchia, mamma di Alessandro e presidente di Angsa Ravenna.
Per seguire i propri figli molti genitori sono costretti a lasciare il lavoro. Secondo   un'indagine svolta dal Censis e Fondazione Serono nel 2011, il 25,9%  ha perso o lasciato il lavoro. Chi non può permettersi di stare a casa o di pagare un operatore privato ha un’unica soluzione: le residenze sanitarie assistenziali,  strutture per disabili non autosufficienti. "Abbiamo chiuso i manicomi - sospira Noemi - ma queste non sono altro che una forma diversa di segregazione. Ecco la grande lacerazione dei genitori: la consapevolezza che alla nostra morte loro saranno abbandonati e destinati a regredire".

 

Sono proprio alcuni genitori di ragazzi autisti ad ipotizzare un ritorno alla terra, un modo per inserire i ragazzi nel mondo del lavoro concretamente attraverso le proprie capacità, nelle farm possono trovare lavoro molte professionalità: dall'occuparsi concretamente della terra o diventare apicoltori o ancora tutto quello che necessita ad una farm, compreso il lavoro di amministrazione.  E’ un modo per rendere autonomi e vivere la propria vita  ai tanti ragazzi e adulti che altrimenti non avrebbero che il buio come unica prospettiva. Siamo in un paese civile, non si possono abbandonare le famiglie che convivono quotidianamente con la sofferenza psichica, questa deve essere l’unica cosa certa e non le sterili polemiche nate da una errata interpretazione di alcune frasi. Considerato che oggi si ipotizzano le Farm, ci tengo a sottolineare che sarebbe stato  il progetto attorno al quale io avrei lavorato, se fosse stato possibile, già sei anni fa. 

 

Grazie per aver letto il mio sfogo personale

Rosalba Trabalzini



#2 jonatan

jonatan

    Administrator

  • Administrators
  • 220 Messaggi:

Inviato il 04 April 2016 - 12:39

purtroppo la gente è capace solo a puntare il dito.



#3 lupa9373

lupa9373

    Membro ufficiale

  • Members
  • StellaStellaStella
  • 587 Messaggi:

Inviato il 06 April 2016 - 11:12

non ho parole....



#4 raimondo

raimondo

    Membro ufficiale

  • Members
  • StellaStellaStella
  • 49 Messaggi:

Inviato il 06 April 2016 - 15:26

Io sono  sempre più basito dall'ignoranza della gente, tutti sono convinti di averci la verità in tasca ma senza sapere niente di come stanno le famiglie con questi problemi. Internet  purtroppo da la voce a queste persone che possono distruggere l'immagine di una persona seria è  come mettere in atto bullismo ma non tra gli adolescenti ma tra persone adulte,  il che è peggio ancora.






Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi